Il cerotto contraccettivo del futuro sarà...un gioiello!

da Miss Doll in Sessualità / Coppia / Prodotti e Novità

Il cerotto contraccettivo del futuro sarà...un gioiello!

Il cerotto contraccettivo, un metodo super affidabile per la prevenzione delle gravidanze indesiderate, potrebbe presto diventare...un gioiello!

Alcuni ricercatori del Georgia Institute of Technology, infatti, stanno sperimentando la possibilità di applicare minuscoli patch contraccettivi sul retro di orecchini, collane ed orologi da polso.

Noi siamo a dir poco entusiasti di questa nuova ricerca scientifica: a nostro avviso, tutto ciò che può aiutare le donne ad utilizzare regolarmente il loro metodo contraccettivo, senza dimenticanze né errori, è un toccasana per il benessere sessuale di ogni coppia.

Inoltre, vogliamo passare ai giovani il messaggio che la contraccezione può anche essere divertente: perché indossare un noioso cerotto bianco per la prevenzione delle gravidanze indesiderate, quando è possibile utilizzare accessori modaioli e colorati?

Scopriamo insieme se, nel futuro, le ragazze avranno la possibilità di mimetizzare il loro cerotto anticoncezionale sotto i pezzi must-have della stagione.

 

Che cos’è il cerotto contraccettivo (quello tradizionale) e come funziona

 

Il suo nome commerciale è Evra®, ed è un metodo contraccettivo ormonale esattamente come la pillola: contiene un estrogeno e un progestinico, che vengono rilasciati in circolo per via transdermica. Questo è un grande vantaggio: ti risparmia di dover assumere l’anticoncezionale per bocca tutti i giorni, più o meno alla stessa ora.

Usarlo è semplicissimo: basta attaccarlo sulla cute pulita, asciutta e depilata, in una zona nascosta come i glutei, l’interno del braccio e la pancia (mai sul seno). Nella confezione ce ne sono tre: il cerotto va cambiato ogni settimana per tre volte consecutive, raggiungendo un totale di 21 giorni di applicazione. Poi si osserva una settimana di pausa, durante la quale compariranno le mestruazioni. Finita la settimana di pausa, si inizia una nuova confezione ed un nuovo ciclo di applicazione di tre settimane.

Rispetto alla pillola anticoncezionale, il vantaggio è ovvio: si riduce notevolmente il rischio di dimenticanza e di riduzione dell’efficacia contraccettiva in caso di vomito e diarrea.

Se il cerotto si stacca, niente panico: se è rimasto staccato per meno di 24h puoi sostituirlo subito senza che la sua protezione sia compromessa, mentre se hai superato le 24h è necessario usare il preservativo per 7 giorni.

Questo metodo così pratico condivide con la pillola la stessa efficacia super affidabile, oltre che numerosi benefici extra-contraccettivi: ti regala un ciclo più regolare e la protezione contro alcuni tumori, come quello delle ovaie e dell’endometrio.

 

Ma perché trasformarlo in un gioiello?

 

A questo punto, viene da chiedersi perché le adolescenti non amano il cerotto contraccettivo, nonostante sia così sicuro e facile da utilizzare.

Uno dei motivi più importanti è sicuramente che le giovanissime temono per l’estetica dei loro corpi: nella nostra società, in cui si è costantemente alla ricerca del look perfetto da postare su Instagram, l’aspetto esteriore riveste un ruolo sempre più importante.

Le teenagers del 2019, quindi, hanno paura non solo che la combinazione di estrogeno e progestinico le faccia ingrassare (un falso mito ormai sfatato dai ginecologi), ma anche che la presenza del cerottino beige sul braccio o vicino all’ombelico possa rovinare i loro selfies.  

La soluzione, dunque, è trasformare il cerotto contraccettivo in un accessorio moda da esibire sui social network, così le giovanissime, invece di vergognarsene, ne saranno orgogliose!

Ecco perché l’idea proposta dal Georgia Institute of Technology ci pare così innovativa e, soprattutto, così attenta ai bisogni delle nuove generazioni.

 

Quali gioielli contraccettivi sono attualmente in sperimentazione?

Uno studio recente, pubblicato da questo visionario istituto di ricerca della Georgia sul Journal of Controlled Release, propone l’applicazione di micro cerotti contraccettivi sul retro di anelli, chokers, orologi da polso e persino orecchini. Punti in cui il gioiello è costantemente a contatto con la cute, e può quindi rilasciare ininterrottamente il principio attivo.

Questi mini cerotti contraccettivi, da applicare sul retro dei tuoi bijoux preferiti, sono già stati testati sui maiali e sui topi con risultati soddisfacenti: negli animali, il livello di ormoni rilasciati nel corpo risultava sufficiente per avere un effetto anticoncezionale anche sulla donna.

Chiaramente, però, serviranno studi ulteriori, e soprattutto la sperimentazione sugli umani, prima di poterli immettere sul mercato. La sfida sarà quella di abbassare sempre di più il dosaggio del contraccettivo ormonale per uso transdermico, in modo da poterlo racchiudere in cerotti sempre più piccoli, come quelli da applicare sul retro degli orecchini e degli anelli.

Sembra che il trattamento, a base del progestinico levonorgestrel che è già utilizzato in molte pillole anticoncezionali, avrà un funzionamento leggermente diverso da quello del cerotto Evra®: i mini patch potranno essere cambiati ogni sette giorni come quello tradizionale, ma dovranno rimanere a contatto con la pelle per sole 16 ore, quindi bisognerà rimuoverli per almeno otto ore durante la notte.

 

Quante probabilità ci sono che il cerotto contraccettivo gioiello sbarchi veramente nelle farmacie?

 

Come già detto sopra, gli anelli e gli orecchini contraccettivi sono ancora in fase di sperimentazione, e dovrà passare ancora molto tempo per sapere con certezza se potremo davvero sceglierli come alternativa alla pillola.

Tuttavia, medici e ginecologi hanno già espresso qualche dubbio sull’efficacia di questo metodo anticoncezionale così creativo e, soprattutto, così vicino alle esigenze ed ai gusti delle giovanissime.

Ciò che preoccupa maggiormente gli esperti è la necessità di molte donne di tenere nascosto il proprio metodo contraccettivo ad altre persone: quante teenagers si procurano la pillola o il preservativo di nascosto dai genitori? Purtroppo evitare che la mamma veda il cerotto sul retro dell’orecchino, con tutte le conseguenze del caso, potrebbe non essere altrettanto facile.

Inoltre, non è detto che rendere più accattivante il metodo contraccettivo equivalga a far sì che le donne lo utilizzino sempre correttamente. Cosa accade se ti stufi di portare sempre lo stesso orologio, sulla cui cassa hai applicato il patch anticoncezionale?

Tuttavia, noi ci vediamo almeno un vantaggio: fissare il cerotto contraccettivo agli orecchini o all’orologio dovrebbe ridurre drasticamente la possibilità che si stacchi, no?

Top